Easter egg (o l’uovo di Pasqua)

Questo è un post in italiano, premetto, e crediamo sia giusto così. E no, lo staff di The Wakefield Variation non si sente particolarmente devoto – ma facciamo gli auguri a tutti, ci mancherebbe – e con “easter egg” intendiamo altro. Mi riferisco al gergo con cui si chiamano le sorprese nascoste che si trova(va)no nei dvd o nei videogiochi, bonus non previsti dal manuale o dalla copertina. Sorprese piacevoli, che ti davano sollievo per aver ricevuto qualcosa che proprio non ti aspettavi.

Ecco, è come ci sentiamo noi dopo che su sponsume abbiamo ricevuto una generosissima donazione, molto più generosa di quanto immaginassimo. Il donatore, che al momento opportuno riceverà il credito come produttore esecutivo, ci ha chiesto di rimanere anonimo (vi garantiamo che non è un parente o qualcuno di noi sotto mentite spoglie) e ci dà una carica di speranza e di ottimismo che devo dire ci fa molto comodo, al di là di ogni beneficio economico (inutile ricordarvi che fare film costa un sacco di soldi).

In aggiunta a questa, che è stata senza dubbio la notizia più piacevole, altre due note positive: ci siamo assicurati definitivamente una prestigiosa location come il Royal Victoria Hotel a Pisa, e Andrea, produttore associato, ci ha messo in contatto con un giornalista di Repubblica, così presto la rassegna stampa avrà un’aggiunta di valore.

Se tutti i giorni fossero così… 🙂